rotate-mobile
Cronaca

Le Veneri di Canova ospiti della sede di Unindustria Treviso

Le due statue originali sono state prestate per due anni all'associazione trevigiana dalla Fondazione Antonio Canova e saranno visibili anche dall'esterno della sede

Unindustria Treviso si fa museo. La sede dell'Associazione Industriali di Treviso ospita due statue originali di Antonio Canova: Venere e Marte e la Venere Italica.

Le due opere sono state concesse in prestito per due anni dalla Fondazione Antonio Canova e saranno visibili anche dall'esterno della sede associativa.

L'inaugurazione dell'esposizione è avvenuta oggi in occasione dell'incontro 'Il Senso del bello accomuna l'arte all'industria. Arte e tradizione manifatturiera per vincere nella globalizzazione", durante il quale sono intervenuti il sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Roberto Cecchi, il Presidente di Unindustria Treviso Alessandro Vardanega, Giancarlo Galan, Maria Luisa Frisa, Direttore del corso di laurea in Design della moda dello Iuav, l'architetto Mauro Severi, Consigliere delegato di Corghi di Correggio e il Direttore del Museo Antonio Canova di Possagno, Mario Guderzo.

L'appuntamento rientrava nelle attività della 11ma Settimana della cultura d'impresa di Confindustria.

Venere e Marte, solitamente esposta a Buckingham Palace, fu realizzata da Canova per il re d'Inghilterra Giorgio IV di Hannover, mentre la Venere Italica fu richiesta per sostituire la scultura trasferita da Napoleone in Francia e collocata nella sala La Tribuna agli Uffizi di Firenze.

Entrambe le opere diventarono esempio dell'arte italiana e testimonianze dell'espressività artistica del più grande scultore neoclassico, Antonio Canova.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Veneri di Canova ospiti della sede di Unindustria Treviso

TrevisoToday è in caricamento