menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei recenti soccorsi al Torrente Arzino

Uno dei recenti soccorsi al Torrente Arzino

Si fa il bagno nel torrente ma la corrente le impedisce di risalire: salvata una 47enne

La donna, di Salgareda, era con amici al Torrente Arzino in Friuli-Venezia Giulia. Ad aiutarla ad uscire dalla forra è stato il soccorso alpino

Alle 10.40 di mercoledì è arrivata una chiamata al NUE112 dalla forra del Torrente Arzino in Friuli-Venezia Giulia. Qui, nel tratto di forra in zona Vito d'Asio (Pn), una 47enne di Salgareda è stata trascinata dalla corrente un centinaio di metri più in basso rispetto a dove si era immersa. Da questo punto è impossibile risalire, a causa della forza della corrente. La donna, che nel frattempo ha pure perso gli occhiali da vista, si è quindi tenuta ancorata alle rocce, rimanendo immersa nella corrente fino all'arrivo dei soccorritori. A calarsi per raggiungerla, con l'aiuto delle corde da una decina di metri d'altezza, è stato un vigile del fuoco del Gruppo speleo alpino fluviale, coadiuvato dall'alto anche dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico. I due poi sono stati recuperati sulla sponda della forra con la tecnica del contrappeso. La donna era già in ipotermia ed è stata trattenuta all'interno dell'ambulanza finché i suoi parametri non sono rientrati nella normalità. È il terzo intervento effettuato quest'anno su questo punto del torrente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento