Fatture false per 6 milioni, imprenditore cinese condannato

Coinvolte nell'indagine della Guardia di Finanza di Treviso eerano state undici persone tra cui la testa pensante della frode, il 35enne ang Young, finito in cella. Nei suoi confronti era scattato il sequestro per un valore di poco superiore ai 2 milioni e mezzo di euro

La conferenza stampa nel febbraio scorso in cui venne illustrata l'indagine

Un anno di indagini da parte della Guardia di Finanza di Treviso da cui è emerso un giro di fatture false per oltre 6 milioni di euro. A finire nella rete dell'operazione "Il Sarto", conclusasi nel febbraio scorso, erano state 11 persone tra cui la la testa pensante della frode, il 35enne cinese Zang Young, finito in custodia cautelare in carcere e nei cui confronti era scattato il sequestro per un valore di poco superiore ai 2 milioni e mezzo di euro.

Martedì l'uomo, difeso dall'avvocato Dario Chiarenza, è stato condannato in abbreviato a 3 anni di reclusione per dichiarazione fraudolenta. Per lui è scattata anche la confisca di beni di proprietà di alcune sue società per il corrispettivo di circa 2 milioni di imposte evase. La frode dell'imprenditore cinese è stata svelata grazie ad una segnalazione per operazioni finanziarie sospette. Zang Young, celandosi dietro a delle cosiddette “teste di legno”, due italiani e altri 8 cinesi, aveva ideato e messo in pratica un articolato meccanismo di frode basato sull’utilizzo di fatture false emesse da tre società “cartiere” riconducibili a cittadini cinesi, due delle quali con sede formale a Venezia.

Subito dopo l'arresto al 35enne erano stati sequestrati dodici immobili di pregio, alcuni appartamenti con relativi garage, i laboratori e gli uffici della ditta di cui era formalmente titolare. All'interno della sua abitazione a Istrana erano stati inoltre ritrovati e sequestrati 9mila euro in contanti, della valuta della Repubblica Popolare cinese cinese e un rolex Daytona in oro e acciaio del valore di 10mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento