menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incassava la pensione della madre morta: condannata imprenditrice

Una 54enne di Paese ha ordito una truffa ai danni dell'Inps: per cinque anni ha prelevato la pensione della madre morta tempo addietro

PAESE - Prelevava la pensione della madre morta più di cinque anni addietro. E' così finita nei guai un'imprenditrice 54enne di Paese accusata di truffa aggravata ai danni dell'Imps.

La donna, secondo la ricostruzione degli inquirenti, avrebbe incassato indebitamente circa 30mila euro in 34 mesi, ossia intorno ai mille euro mensili. Alla 54enne è stato contestato il fatto di non aver denunciato all'Inps la dipartita della madre nel lontano 2009, continuando così a prelevare la pensione mese per mese, attuando una vera e propria truffa ai danni dello Stato. Finita per questo motivo a processo, l'accusa chiedeva per la signora due anni di reclusione considerando anche la recidiva per un caso simile: negli anni precedenti al caso in questione infatti, la donna è stata proprietaria di due diverse aziende, entrambe fallite e su cui pendevano delle condanne penali sospese.

Come riportano i quotidiani locali, il giudice Piera De Stefani però, constatando che le accuse pendevano in realtà sul curatore fallimentare delle aziende e non sulla signora, ha deciso per una pena totale di un anno e sei mesi di reclusione, considerate anche le attenuanti generiche, oltre al fatto che l'imputata aveva già versato nelle casse erariali parte del debito contestato, facendo così scendere l'addebito da 50 mila euro a 30 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento