Anziana mette in fuga i ladri, identificata l'unica donna della banda

L'episodio era avvenuto lo scorso 20 giugno in via dei Bernardi, a Valdobbiadene. La vittima, una 73enne, riuscì a mandare in fumo il piano dei malviventi. Denunciata una 26enne trevigiana, è caccia ai complici con cui è scppata

L'indagine è stata condotta dai carabinieri

Aveva tentato, con l'aiuto di tre complici, di derubare un'anziana: con il pretesto di compilare un avviso per il vicino di casa che non era reperibile era riuscita ad entrare in casa della malcapitata. Il colpo sfumò per l'acume della vittima, una 73enne residente in via Bernardi a Valdobbiadene che riuscì a costringere alla fuga i malviventi. A distanza di un mese da questo episodio, avvenuto lo scorso 20 giugno, i carabinieri della stazione di Valdobbiadene, al termine di una lunga indagine, hanno denunciato per il reato di tentata rapina in concorso una 26enne trevigiana, L.O., disoccupata e pregiudicata.

All'epoca del fatto L.O., con l'aiuto di tre uomini ancora da identificare, bussò alla porta dell'anziana e, con una scusa riuscì ad entrare nell'abitazione. Durante la fase della compilazione di un modulo da parte di L.O., la donna anziana ha notato la presenza di un uomo giovane che stazionava davanti alla porta di ingresso e di un altro che usciva frettolosamente dalla camera da letto, dove si era introdotto approfittando di un momento di distrazione della padrona di casa. Nel tentativo di bloccare l'intruso che usciva dalla camera da letto, l'anziana è stata afferrata con forza alla mano sinistra, riportando lievi ecchimosi.

Dopo che L.O. e gli altri due uomini sono fuggiti dall'abitazione, la vittima è riuscita a vedere che sulla strada era presente una macchina berlina di colore scuro, alla guida di un terzo uomo che, dopo aver aspettato che salissero a bordo i malfattori, si allontanava dal luogo. Le indagini, grazie all'ausilio della testimonianza della vittima e delle immagini dei sistemi di videosorveglianza urbana, hanno permesso di risalire all'identità di L.O. Sono in corso gli accertamenti per risalire agli altri tre complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento