menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Influenza, al via campagna di vaccinazione nei Comuni della Ulss 8

A disposizione dell'azienda sanitaria 33mila dosi. Si inizia il 4 novembre con la vaccinazione delle persone più a rischio presso gli ambulatori dei medici di medicina generale e dell'Ulss 8

Inizia il 4 novembre la campagna anti-influenzale nei territori della Ulss 8 di Asolo e Montebelluna.

L'azienda sanitaria ha a disposizione 33mila dosi di vaccino, che negli ambulatori di medicina generale e nelle strutture sanitarie verranno somministrate gratuitamente alle persone più a rischio: soggetti di età pari o superiore a 65 anni, bambini a partire dai sei mesi di età, ragazzi e adulti affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza, come le malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, dell'apparato cardio-circolatorio, diabete mellito ed altre malattie metaboliche, insufficienza renale cronica.

E ancora malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie, tumori, malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale; patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici oppure associate ad alto rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie; epatopatie croniche.

Saranno vaccinati gratuitamente i bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; le donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza; i
ricoverati di qualunque età presso strutture per lungodegenti; i medici e personale sanitario di assistenza, familiari e contatti di soggetti ad alto rischio, soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori; personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.

PREVENZIONE - La difesa dall'influenza parte tuttavia da alcuni semplici accorgimenti, al di là della vaccinazione. La trasmissione interumana del virus si può verificare per via aerea attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.

Per questo una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie può giocare un ruolo importante nel limitare la diffusione dell’influenza. Per esempio lavandosi le mani con acqua oppure gel alcolici, coprendosi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattando i fazzoletti; o ancora isolando in casa le persone con malattie respiratorie febbrili, soprattutto nella fase iniziale, e usare mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale quando si trovano in ambienti sanitari. 

VACCINAZIONE - I soggetti appartenenti alle categorie a rischio possono richiedere la vaccinazione al proprio medico di medicina generale, al medico del reparto ospedaliero, in caso di ricovero oppure alla casa di riposo.

I vaccini possono essere richiesti anche presso la sede di vaccinazione territoriale:

  • presso l'ospedale per i residenti ad Asolo, Fonte, Maser, Monfumo, San Zenone (0423/526332 martedì: 10-13, mercoledì: 14.30-16.30)
  • presso l'ospedale per i residenti di Crespano, Borso del Grappa, Castelcucco, Cavaso del Tomba, Paderno, Possagno (0423/935760 giovedì: 10-13,
  • venerdì: 10-13)
  • presso l'ospedale per i residenti di Valdobbiadene, Crocetta del Montello, Segusino, Vidor (0423/977243 mercoledì: 10-13; 14.30-16.30, venerdì: 10-13)
  • presso l'ospedale per i residenti di Pederobba e Cornuda (0423/694926 martedì: 10-13)
  • presso Palazzo Ex Inam (via Dante Alighieri, 12) per i residenti di Montebelluna, Caerano e Trevignano (0423/6147852 lunedì: 10-13, mercoledì: 14.30-16.30, giovedì: 10-13)
  • per i residenti di Giavera del Montello, Nervesa, Volpago (0422/728916 lunedì: 14.30-16.30, venerdì: 10-13)
  • presso l'ospedale per i residenti di Castelfranco, Castello di Godego, Resana (0423/732744 lunedì: 10-13, martedì: 14.30-16.30, mercoledì: 10-13
  • venerdì: 10-13)
  • presso Villa Carraro per i residenti di Riese Pio X, Altivole, Loria (0423/483597 mercoledì: 10-13)
  • presso Ambulatorio Igiene e sanità pubblica (Via Toniolo, 2) per i residenti di Vedelago (0423/708817 lunedì: 14.30-16.30).
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento