Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Centro / Piazza del Duomo

Rifiuti e sporcizia sui gradini del Duomo, il sindaco: «Un'indecenza»

Mario Conte, primo cittadino di Treviso, si è sfogato sui social contro gli incivili che, nella notte tra mercoledì 28 e giovedì 29 luglio, hanno abbandonato lattine, bicchieri e cartacce sulla scalinata. «La verità è che sono i cittadini a dover pagare»

«Oggi puliamo ma vorrei evitare altri post dove mi tocca fare la predica. Chi sporca, paga». Così il sindaco di Treviso, Mario Conte, si è sfogato giovedì 29 giugno contro gli incivili che, nelle scorse ore, hanno trasformato la scalinata del Duomo in una discarica a cielo aperto: cartacce, lattine di energy drink, bicchieri da granita, coppette. Per farla breve, un’indecenza.

rifiuti-duomo-treviso

A scoprire i rifiuti abbandonati, giovedì mattina, è stato proprio il primo cittadino che ha pubblicato sui suoi canali social le foto scattate ai rifiuti abbandonati. «In passato - scrive Conte - era capitato che i cittadini me le mandassero come segnalazioni, altre volte viene data la colpa al sindaco se ci sono degli incivili a passeggio. La verità è che qualcuno dovrà raccogliere, e qualcuno paga per queste pulizie. Vogliamo la città sostenibile? Vogliamo la città pulita? Ecco, ricordiamoci sempre che pulito chiama pulito, che bellezza chiama bellezza. E che lo sporco fa schifo a tutti: c’è qualcuno che si siederebbe sul proprio divano sporco di bibita zuccherata, stracciatella e pezzi di piadina? Io no». Gli addetti Contarina sono intervenuti nella mattinata di giovedì per ripulire la scalinata del Duomo cittadino ma l'avvertimento del sindaco è chiaro: se si verificheranno nuovi casi simili i responsabili pagheranno multe molto salate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e sporcizia sui gradini del Duomo, il sindaco: «Un'indecenza»
TrevisoToday è in caricamento