Cronaca

L’Ulss 2 organizza il 1° Vaccination Day contro il morbillo in tutta la Marca trevigiana

Il Dg Francesco Benazzi: "Convocheremo 7.900 bimbi, aumentare le coperture garantirà a tutti maggiore protezione": La malattia, infatti, sembrava quasi sconfitta ma è tornata a destare preoccupazione

TREVISO Un “Vaccination day” contro il morbillo. A organizzarlo sarà l’Ulss 2 che, per incrementare le attuali coperture vaccinali ha deciso di effettuare convocazioni straordinarie in tutti e tre i Distretti (Treviso, Asolo, Pieve di Soligo). “A fronte dell’incremento di casi di morbillo, evidenziatosi livello nazionale – spiega il direttore generale, Francesco Benazzi – abbiamo deciso di fare uno sforzo straordinario al fine di garantire ai bambini del nostro territorio una maggiore protezione contro una malattia che, a torto, viene talvolta considerata banale.  Attualmente – aggiunge  Benazzi – le percentuali di copertura contro il morbillo oscillano, nei nostri tre Distretti,  tra l’85 e il 90%. Grazie ai Vaccination Day contiamo di arrivare al 95%. In vista dei Vaccination Day i Servizi Igiene convocheranno, tramite sms, laddove il numero di cellulare dei genitori sia noto, e tramite lettera negli altri casi, i bambini non vaccinati appartenenti a dieci classi di età, nati negli anni dal 2006 al 2015”. Complessivamente saranno convocati 7.900 bambini (2.500 nel Distretto di Treviso, 1.500 nel Distretto di Pieve, 3.900 nel Distretto di Asolo). I genitori potranno scegliere tra la vaccinazione trivalente, efficace, oltre che contro il morbillo, anche contro parotite e rosolia, e quella quadrivalente attiva anche contro la varicella.

I Vaccination day si terranno: sabato 8 aprile presso l’Ambulatorio vaccinazioni di Treviso (La Madonnina, via Castellana 2) e presso il Distretto di Oderzo (Ambulatorio Vaccinazioni, via Manin 46). In entrambe le sedi gli operatori saranno attivi dalle  8.30 alle 17; sabato 6 maggio presso le sedi degli Ambulatori Vaccinazioni di Montebelluna (via Dante Alighieri 12) e di Castelfranco Veneto (ex ospedale, 1° piano padiglione K) dalle 8.30 alle 17.3 e sabato 6 maggio presso l’Ambulatorio Vaccinazioni di Conegliano (Via Galvani, 4) dalle 8.30 alle  6.30.  

Il morbillo, malattia che sembrava quasi sconfitta grazie alle vaccinazioni, è tornata infatti a destare preoccupazione dopo che è stato registrato, a livello nazionale, un consistente aumento del numero di casi: a fronte delle 844 persone colpite dalla patologia nel 2016, dall'inizio dell'anno sono già  stati registrati più di 700 casi, con un incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in cui si erano verificati 220 casi, di oltre il 230%. Problema, quello dell’aumento dei casi, registrati soprattutto in Piemonte, Lazio, Lombardia e Toscana e legato al calo delle vaccinazioni. Il morbillo è una malattia infettiva causata da un virus del genere morbillivirus (famiglia dei Paramixovidae). È una malattia molto contagiosa che colpisce spesso i bambini tra 1 e 3 anni: non ha sintomi gravi, provoca principalmente un’eruzione cutanea, simile a quelle della rosolia o della scarlattina. Dura tra i 10 e i 20 giorni. I primi sintomi sono simili a quelli di un raffreddore (tosse secca, naso che cola, congiuntivite) con una febbre che diventa sempre più alta. Successivamente appaiono dei puntini bianchi all’interno della bocca. Dopo 3-4 giorni, appare l’eruzione cutanea caratteristica.

Le complicazioni sono relativamente rare, ma il morbillo è pur sempre responsabile di un numero compreso tra le 30 e le 100 morti ogni 100mila persone colpite. Le complicazioni sono dovute all’agente virale stesso o a sovrapposizione batterica: otite media, laringite, diarrea, congiuntivite, polmonite o encefaliti, sia in corso di morbillo (mortali nel 10-15 % dei casi), o che insorgono a distanza di tempo come la panencefalite sclerosante subacuta, dovuta alla persistenza del virus nel tessuto nervoso, quasi sempre fatale entro 1-3 anni dall’esordio.

I DATI

Casi di morbillo nell’Ulss 2 negli ultimi 5 anni (2013-2017):  18

di cui:

Distretto di Treviso: 11 casi

Distretto di Asolo: 6 casi   

Distretto di Pieve di Soligo: 1 caso

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Ulss 2 organizza il 1° Vaccination Day contro il morbillo in tutta la Marca trevigiana

TrevisoToday è in caricamento