rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Politica Vittorio Veneto / Via G. Toniolo, 78

Inquinamento all'Ex Carnielli e all'Ex Gotti: «A rischio i fondi del Pnrr»

Mirella Balliana di Rinascita Civica e Marco Dus del Partito Democratico commentano i dati diffusi dalla Commissione riunitasi il 26 aprile. A breve un tavolo tecnico tra Comune, Arpav, Provincia e Ulss

«Dalla commissione ex Carnielli riunitasi mercoledì 26 aprile è emersa una situazione relativa all' inquinamento molto preoccupante». A dirlo sono Mirella Balliana di Rinascita Civica e Marco Dus del Partito Democratico. I risultati della campagna di indagini, iniziata a fine gennaio, hanno evidenziato elevati valori di inquinamento che, oltre a persistere nel sito della ex Carnielli, sarebbero sconfinati anche nella sottostante zona della ex Gotti. I valori  del cromo esavalente risultano più elevati rispetto ai campionamenti del 2017 con sforamento di 10 volte oltre il limite del consentito riscontrato nel piezometro P5. Inoltre dall'indagine dei piezometri a sud dell' area Carnielli e a Nord dell' area Gotti è stato rilevato il cloroformio, un inquinante prima d'ora mai riscontrato. L'ingegner Curti, dirigente del comune, ha dichiarato che a breve verrà convocato un tavolo tecnico tra il Comune, Arpav, Provincia, Ulss, coinvolgendo anche il Genio Civile, il Demanio e Piave Servizi per analizzare la situazione e avviare una campagna di indagine molto più estesa territorialmente.  A questo punto se venisse confermato il superamento dei limiti degli inquinanti anche nei due pozzi all' interno dell' area Gotti, risulterebbe compromessa la realizzazione del progetto di rigenerazione urbana finanziato dai fondi Pnrr.

Il commento

«Un'altra tegola in testa ai cittadini vittoriesi che oltre ad accolarsi più di un milione di euro di oneri per la chiusura della discarica privata di Forcal, dovranno compartecipare economicamente all'eventuale bonifica del terreno della Gotti - concludono Balliana e Dus -. Sempre dalla riunione di mercoledì non è emerso nessun passo avanti relativamente al tanto atteso progetto di rigenerazione urbana da parte di Ali, proprietario dell' area ex Carnielli, che darebbe il la alla stesura del progetto di bonifica. Il mancato accordo tra i proprietari delle aree per un progetto di riqualificazione dell' intero ambito, sommato all' incapacità dell'  amministrazione comunale  di  supportare e coordinare la pianificazione urbanistica dell' area, ha ulteriormente contribuito a peggiorare la situazione ambientale di un' area ancora più vasta. Praticamente in questi ultimi quattro anni, nulla è stato fatto per iniziare a risolvere quest' enorme problema ambientale che per sua natura potrebbe incidere anche sulla salute dei cittadini». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento all'Ex Carnielli e all'Ex Gotti: «A rischio i fondi del Pnrr»

TrevisoToday è in caricamento