rotate-mobile
Sport

TVB fa l’impresa con la Virtus Bologna: Banks regala la salvezza all’ultimo secondo

La Nutribullet vince 89-88 contro la corazzata allenata da Sergio Scariolo grazie ad un gioco da tre punti di Adrian Banks nei secondi finali. La contemporanea sconfitta di Reggio Emilia dà a Treviso la matematica certezza della salvezza

Una serata da tramandare. Treviso Basket si è regalata un’impresa superando 89-88 la Virtus Bologna prima in classifica e conquistando al contempo la salvezza aritmetica. Un risultato difficile da pronosticare alla vigilia, che vedeva la Nutribullet quasi forzata a vincere contro la prima della classe a causa della vittoria di Napoli contro Pesaro nella serata di ieri. La squadra di Nicola è scesa in campo con il coltello tra i denti, trovando in ogni momento della partita l’uomo giusto a cui aggrapparsi. Le triple di Banks nel primo quarto e l’exploit offensivo di Sorokas nel secondo periodo hanno dato la carica alla squadra per arrivare all’intervallo pienamente nella partita. Nel terzo quarto TVB ha trovato addirittura un vantaggio in doppia cifra, salvo poi subire un 11-0 di parziale che ha rimesso la Virtus avanti e sul punto di chiuderla. Quando sembrava finita, con le Vu nere sul +5, Iroegbu e Zanelli hanno realizzato le triple per tenere aperti i giochi e regalare un finale da teatro. Dopo l’1/2 ai liberi di Shengelia, Banks ha infatti segnato il canestro del pareggio in contropiede e il tiro libero supplementare del vantaggio. L’ultimo tentativo di Belinelli, che aveva già graziato Treviso in precedenza sbagliando il libero scaturito dal tecnico fischiato a Faggian, si è spento sul ferro. La Nutribullet può ora festeggiare la permanenza in Serie A, godendosi il meritato abbraccio del proprio pubblico.

CRONACA Nicola schiera in quintetto Iroegbu, Banks, Faggian, Invernizzi ed Ellis. Hackett inaugura il match con due triple consecutive: 6-0 Virtus. Jaiteh allunga il parziale degli ospiti, Treviso deve ancora sbloccarsi. Faggian propizia la scossa con un canestro dalla lunga distanza, Banks dà ritmo offensivo a TVB con una tripla e un assist per Sorokas. Prosegue la pioggia di triple di Treviso: Zanelli e Iroegbu rispondono a Jaiteh e Shengelia. Belinelli neutralizza dall’arco il gioco da tre punti di Ellis, le squadre vanno in lunetta con costanza nel finale di quarto. La tripla di Jurkatamm chiude il primo periodo: 26-27 Virus.

Zanelli pareggia dalla lunga distanza, Ellis appoggia due punti: 5-0 di parziale per TVB. Banks continua a non sbagliare dall’arco, così come Belinelli. Mickey replica alla tripla di Jurkatamm con un gioco da tre punti: partita in costante equilibrio. Treviso e Virtus si affidano rispettivamente alle fiammate offensive di Sorokas e Mannion, Scariolo opta per il time-out. Prosegue il duello sotto canestro tra Sorokas e Mickey, con il lituano ancora in grande spolvero. Faggian ruba palla a Mannion e subisce antisportivo, si va all’intervallo sul 52-49 per la Nutribullet.

Ottimo approccio di TVB al secondo tempo: 4-0 firmato Ellis. Treviso cerca la fuga con Banks e Iroegbu che la portano a +9, la Virtus in questo frangente trova punti con Jaiteh sotto le plance. Si entra in una fase di impasse, con molti errori da una parte e dall’altra. Iroegbu e Banks danno a Treviso un vantaggio in doppia cifra (mini break 4-0): time-out Scariolo. Cordinier ruba alla Nutribullet due possessi dalla lunetta (4/4), poi segna la tripla del -1: time-out Nicola. A dieci minuti dalla fine, Treviso è avanti 68-67.

Shengelia allunga il break della Virtus (11-0), lo interrompe Iroegbu. Belinelli e Ojeleye rimettono la Virtus al comando, pareggia Banks dalla lunetta (2/2). Shengelia replica alla schiacciata di Ellis, si prospetta un finale in volata. La Virtus prova a mettere la zampata con la tripla di Ojeleye che vale il +5, ma Iroegbu dall’arco riporta Treviso a un solo possesso di distanza. Nel finale succede di tutto. Shengelia firma un nuovo +5, ma arriva un’altra tripla di Iroegbu che non vuole arrendersi. Ancora Shengelia realizza il +4, ma Zanelli riesce ad andare a bersaglio con la tripla del -1 dopo il fallo in attacco di Belinelli. Shengelia viene mandato in lunetta ma fa 1/2, Banks corre in contropiede e realizza un gioco da tre punti che manda Treviso a +1. Dopo il time-out di Scariolo, gli arbitri fischiano fallo tecnico a Faggian per aver ostacolato la rimessa, ma Belinelli sbaglia sia il libero sia il potenziale game winner. Treviso vince 89-88 e conquista la salvezza.

MARCATORI

Nutribullet Treviso Basket: Banks 21, Iroegbu 17, Sorokas 16, Zanelli 9

Virtus Segafredo Bologna: Shengelia 21, Belinelli 14, Ojeleye 11, Jaiteh 10

PAGELLE

Nutribullet Treviso Basket

Adrian Banks 9.5 Si era presentato ad inizio stagione promettendo di essere il leader, tecnico e carismatico, del gruppo. Gli otto secondi che lo portano in contropiede a firmare il canestro e il tiro libero del sorpasso sono la sintesi perfetta della promessa mantenuta. Al netto di qualche passaggio a vuoto fisiologico, nel corso della stagione l’ex Brindisi non ha mai fatto venire meno il suo contributo. Lo stesso è accaduto stasera dove, oltre al game winner, è partito con un 3/3 dall’arco che ha alzato a sua volta il livello dei compagni.

Ike Iroegbu 9.5 L’impresa di Treviso non si sarebbe verificata senza quelle due triple che hanno risposto al +5 di Shengelia, con il quale la Virtus stava chiudendo i conti. Dopo l’exploit a Milano, ha messo in mostra anche stasera il perché la LegaBasket l’ha inserito tra i candidati al premio come rivelazione dell’anno. Piovra in difesa (3 recuperi) e cinico nell’attaccare il canestro, è bravo nel dare ritmo offensivo scaricando per i compagni quando c’è l’opportunità di ottenere due punti comodi.

Alessandro Zanelli 8.5 Nel momento in cui sembra finita realizza la tripla del -1, poi sull’errore di Shengelia in lunetta è lui a catturare il rimbalzo e a consegnare la palla ad Adrian Banks. Basterebbe questo per giustificare la valutazione, ma la prova del capitano di TVB va ben oltre. Si tuffa su ogni pallone, dà la carica emotiva al gruppo e al pubblico per credere nell’impresa: il risultato gli dà ragione.

Paulius Sorokas 8.5 L’agonismo che mette in campo è da applausi. Si rivela la principale arma offensiva di Treviso nel primo tempo, mettendo in difficoltà sia Mickey sia Shengelia. Nella seconda parte di gara ha un inevitabile calo. Perfetto ai liberi come di consueto (4/4). Nella partita che regala la salvezza a TVB si conferma ancora una volta un uomo squadra.

Leonardo Faggian 6.5 Rischia la frittata con un fallo tecnico nel finale per aver disturbato la rimessa della Virtus: Belinelli lo grazia sbagliando il libero del potenziale 88-88 che avrebbe vanificato la giocata di Banks. Al netto di questo non trascurabile dettaglio la sua è una partita di personalità, iniziata con la tripla che sblocca psicologicamente Treviso dopo l’8-0 iniziale di Bologna e proseguita con la bella rubata e l’antisportivo subito da Mannion.

Octavius Ellis 8.5 Prestazione di alto livello, a maggior ragione considerando i clienti Eurolega, Jaiteh e Shengelia, con cui ha dovuto confrontarsi.  Offensivamente è un fattore soprattutto nel terzo quarto, inaugurato con un 4-0 personale che gli dà fiducia e lo manda in doppia cifra. Prezioso con 4 rimbalzi offensivi e 4 recuperi.

Hugo Invernizzi 7 Complice l’assenza di Jantunen, Nicola lo schiera in quintetto da 4 e gli dà più minuti. Il francese ripaga con un’ottima prova difensiva (2 stoppate) e fisicità a rimbalzo.

Mikk Jurkatamm 7 Ex della sfida, si prende dei buoni tiri dalla lunga distanza e la sua mano non trema.

Francesco Scandiuzzi S.V. Due minuti sul parquet nel finale del primo e del secondo quarto: cattura un paio di buoni rimbalzi.

Co-MVP di TrevisoToday: Adrian Banks e Ike Iroegbu

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TVB fa l’impresa con la Virtus Bologna: Banks regala la salvezza all’ultimo secondo

TrevisoToday è in caricamento