rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Conegliano

Male incurabile, l'avvocato Manuela De Candido perde la vita a 61 anni

Lutto nel Coneglianese per la scomparsa della professionista, moglie e madre di due figli. Dal padre Italo, Manuela aveva ereditato la passione per la montagna e le scalate. La scoperta della malattia l'estate scorsa, di ritorno da una vacanza

Il mondo dell'avvocatura trevigiana piange in queste ore la scomparsa di Manuela De Candido, mancata all'affetto dei suoi cari domenica 25 febbraio a 61 anni. Fatale un tumore che le era stato diagnosticato sei mesi fa, di rientro da una vacanza. A nulla sono valse le terapie.

manuela-de-candido-1

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", De Candido era avvocato civilista, laureata all'Università di Padova dove aveva superato l'esame da procuratore, e iscritta all'Ordine degli avvocati dal 1990. Negli anni dell'università l'incontro con Marco Francescon. I due legali si erano sposati e avevano dato vita, nel 2005, a uno studio associato con due sedi, una a Treviso in via Longhin e un'altra a Conegliano, in via Cavour, città dove la coppia viveva. Manuela lascia i due figli, Alessandro, 32 anni e Giulia, 30 anni. Una famiglia molto unita e legata dalla passione per la montagna che Manuela aveva ereditato dal papà Italo, maestro elementare, fondatore e presidente dello sci club cittadino "Penna bianca". L'attività dell'associazione era stata portata avanti, dopo la morte di Italo, proprio da Manuela e dal fratello Furio. Sui suoi profili social tantissime le foto di escursioni e ferrate in montagna. Professionista stimata e persona dal carattere combattivo e tenace, Manuela lascia un ricordo vivo e importante nelle tante persone che hanno avuto la fortuna di conoscerla. La data del funerale verrà fissata dai familiari nelle prossime ore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Male incurabile, l'avvocato Manuela De Candido perde la vita a 61 anni

TrevisoToday è in caricamento